White Cube Gallery

Avamposto d’eccezione del circolo degli Young British Artists, definire la White Cube una galleria è riduttivo. Questa struttura è di proprietà del collezionista e commerciante d’arte Jay Jopling.

- LA GALLERIA. La sua prima sede fu una piccola stanza quadrata, dipinta di bianco, in Duke Street: qui gli artisti avrebbero potuto esporre al meglio le loro opere, senza alcuna contaminazione proveniente dallo spazio circostante. L’unica regola era che ogni artista avrebbe potuto esporre una sola volta.

La sede originaria, ormai troppo piccola per la portata degli eventi proposti, fu abbandonata nel 2000 per aprire la sede in Hoxton Square, con una superficie espositiva di circa 185 metri quadrati.

- LE ESPOSIZIONI si susseguono a ritmo mensile, riservando ad ogni visita un’esperienza unica ed irripetibile. Dei severissimi guardiani impediscono di fotografare le opere, quindi dovrete essere molto accorti a non farvi scoprire in flagrante.

Se andate sulla lista degli artisti  rappresentati dalla galleria, vi potete rendere conto di come Jay Jopling, 48enne compagno di strada, fin dagli inizi, di Damien Hirst, Tracey Emin, i Chapman e molti altri, regni tranquillo su una buona porzione di arte contemporanea.

- IL BOOKSHOP. Nel bookshop si possono acquistare edizioni realizzate appositamente da molti artisti. La galleria è aperta dal Martedì al Sabato dalle 10.00 alle 18.00. L’entrata è gratuita.

- COME ARRIVARE. La White Cube si trova al 48 di Hoxton Square, metro Northern Line, fermata Old Street.

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606