Piccadilly Circus e Carnaby street

Piccadilly Circus è la famosa piazza con gli edifici ricoperti di insegne luminose e display al neon che ormai è diventata il simbolo di Londra su tutte le cartoline e le foto turistiche.

- Storia: Piccadilly Circus fu costruita nel 1819 per collegare con un incrocio circolare, da cui il nome circus, Regent Street e la caotica via di traffico Piccadilly. Oggi la zona è diventata un affollato punto di ritrovo, dove si concentrano negozi e locali alla moda, oltre ad essere uno dei principali punti di snodo del traffico cittadino. L’origine del nome Piccadilly risale a un tipo di colletti per indumenti molto famosi fra il 1500 e il 1600 che venivano chiamati piccadillis. Un sarto di nome Robert Barker divenne abile nella confezione di questo tipo di colletti, tanto che guadagnò i soldi con cui si comprò il terreno su cui fece costruire un’enorme casa, chiamata Piccadilly Hall, che sorgeva appunto nel luogo dell’odierna Piccadilly Circus. La costruzione di Piccadilly Circus si rese necessaria nel 1819 per decongestionare l’intenso traffico della zona ma in realtà la sua costruzione non fece altro che favorire l’interscambio tra le strade attigue. Il 10 Marzo 1906 fu aperta la stazione della metropolitana, proprio sotto la piazza, mentre la prima inserzione pubblicitaria luminosa risale al 1910.

- Da vedere. Famosa è anche la statuetta che, erroneamente, viene chiamata Eros, situata al centro della piazza. Si tratta dell’Angelo della Carità Cristiana, una statua del 1893, eretta in memoria del settimo Conte di Shaftesbury. All’epoca fu una delle prime statue create in alluminio. Nella parte a sud della piazza, c’è il bel Teatro Criterion del 1874.

- Curiosità: Quando il famoso sessuologo Alfred Kinsey visitò Londra per studiare i costumi sessuali degli inglesi, affermò che non aveva mai visto tanta prostituzione come quella che c’era intorno a Piccadilly Circus, eccezion fatta per L’Avana, capitale di Cuba.

- CARNABY STREET. Nelle vicinanze di Piccadilly c’è Carnaby Street, nel quartiere di Soho. Descritta da Charles Dickens come zona malfamata, divenne inizialmente popolare tra i seguaci dello stile Mod negli anni sessanta, dopo che nel 1958 John Stephen, un giovane stilista gallese, aprì il primo negozio di abbigliamento per dare la stessa importanza e lo stesso potenziale economico all’abbigliamento sia femminile che maschile. All’epoca vi si trovavano molti negozi di musica indipendente, boutique di moda e stilisti come Mary Quant. Oggi, Carnaby Street è diventata meno alternativa, con negozi di grandi catene e ristoranti, e pochi negozietti indipendenti, ed è popolare tra i giovani e i turisti per lo shopping.

- Come arrivare: Prendete la Piccadilly Line o Bakerloo Line e ovviamente scendete alla fermata Piccadilly Circus!

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606