Il Victoria & Albert Museum

Al Victoria & Albert Museum si vedono oggetti veramente interessanti. Il museo ripercorre la storia delle arti decorative britanniche, con una galleria dedicata all’abbigliamento.

Il museo rende onore ad ogni sorta di arte e design ed ospita affascinanti manufatti realizzati in un arco di 3.000 anni dalle culture più ricche del mondo. Potrete ammirare le collezioni di ceramiche, mobili, moda, vetro, gioielli, fotografie, sculture, tessuti e dipinti. Un esempio sono le Cast Courts (Corti dei calchi) con calchi delle sculture più famose della storia dell’arte, tra cui una copia della Colonna Traiana, identica all’originale di Roma solo divisa in due parti per farla stare nella sala.

Con una collezione di quattro milioni di pezzi provenienti da tutto il mondo, il Victoria and Albert Museum è, tra i musei di Londra, uno dei più ricchi e visitati. L’obiettivo originale era quello di migliorare il gusto estetico del pubblico. Il museo venne inaugurato nel 1852 con il nome di Museum of Manufactures.

- Muoversi nel museo. Muoversi nel museo è però complicato e faticoso a causa dei suoi spazi enormi (dato che la collezione cresce a vista d’occhio). Fortunatamente la visita è gratuita quindi potrete tornarci anche più di una volta!

  • Attività interattive. Il museo offre anche qualche attività interattiva: potrete provare una gonna in stile settecentesco o creare una texture per abiti d’epoca ...

- Le sezioni sono circa 150: il suggerimento è quello di ritirare al desk la mappa del museo e selezionare le aree di maggior interesse, poiché visitarle tutte è quasi impossibile.

  • Il livello 1 è dedicato all’arte e al design di India, Cina, Giappone e Corea, oltre che all’arte europea: qui si trova una splendida collezione di sculture rinascimentali italiane ma anche sculture francesi, tedesche e spagnole.
  • La Fashion Room è tra le sezioni più famose del museo: si possono ammirare i costumi di epoca elisabettiana insieme agli abiti di Vivienne Westwood, i completi di Giorgio Armani degli anni ’80, le ultime creazioni degli stilisti provenienti direttamente dalle passerelle più prestigiose del mondo. C’è addirittura una mostra della biancheria intima femminile che ne documenta tutta l’evoluzione.
  • La collezione Islamic Middle East comprende centinaia di pezzi tra tappeti, ceramiche, tessuti, oggetti in vetro e in legno provenienti dal mondo musulmano, dall’antichità fino ad epoche più recenti.
  • Tra le maggiori attrattive ci sono le Sale per i rinfreschi (Refreshment Rooms, 1860-70), riprogettate dallo studio McInnes Usher McKnight Architects (MUMA) nel 2006.

- Orari: Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.45 e fino alle 22.00 tutti i venerdì.

- Come arrivare: Si trova a cinque minuti dalla stazione della metropolitana di South Kensington, sulle linee Piccadilly, Circle e District

Le Città SocialTripper : Barcellona | Roma | Parigi | Londra | Firenze | Milano

Socialtripper è un Network realizzato da New Com Agenzia Web - Roma | PI 02504700606